Il metodo adottato si distingue da tutte le altre diete passive poiché non si limita a dirti cosa fare ma anche e soprattutto come imparare ad avere un nuovo approccio nel modo di alimentarti; intraprenderai un percorso di riequilibrio nutrizionale lavorando sul modo in cui si mangia, sul saper ascoltare il proprio stomaco e sull’imparare a riconoscere la fame vera da quella emotiva. Giorno dopo giorno, ti ritroverai a pensare da persona magra, acquisterai il giusto approccio a tavola sia quando sarai solo sia quando sarai invitatato ad un goloso banchetto, e soprattutto manterrai nel tempo i risultati raggiunti.

 

CARATTERISTICHE DELLA VISITA NUTRIZIONALE

 

Prima visita

 Il primo incontro, della durata di circa quaranta - cinquanta minuti, prevede  una fase di acquisizione di dati sulla persona e un’analisi del funzionamento della persona (metabolismo) prima della formulazione della dieta.

 Durante la prima visita sono previsti un colloquio conoscitivo in cui discutere insieme motivazioni che hanno portato a richiedere la mia consulenza, discussione dei tentativi precedenti di dimagrimento (se ci sono stati), consultazione di eventuale documentazione medica in proprio possesso, valutazione dello stato di salute attuale, descrizione del tipo di alimentazione attuale, individuazione degli errori. Individuazione della terapia dietetica più idonea alla propria persona in base a: fabbisogni personali, esigenze personali, eventuali allergie / intolleranze alimentari / disturbi di salute che richiedano specifiche attenzioni alimentari.

 La fase successiva prevede l'analisi della composizione corporea, per cui mi avvalgo di strumentazioni specifiche come la bioimpedenziometria, che analizza la composizione corporea di un soggetto in termini di massa magra, grassa e liquidi, e di analisi antropometiche (misurazione delle più significative circonferenze corporee).

 Prima di salutarci per rivederci al successivo controllo (in genere a distanza di 4 settimane) stabilisco con ciascun paziente gli obiettivi da perseguire con la terapia nutrizionale - dietetica.

 Il tutto per avere una terapia alimentare specifica ed elaborata appositamente per il paziente.

 La dieta personalizzata viene da me elaborata entro 7 giorni dalla visita nutrizionale e resa disponibile al paziente.

 Il piano nutrizionale si basa sul modello della Dieta Mediterranea, che dà largo spazio ai cereali, soprattutto integrali, ai legumi, alla frutta e alla verdura e incoraggia il consumo di pesce, carne bianca, latte e latticini, oltre ad una regolare attività fisica.

 Cosa molto importante da sapere è che il mio metodo non si basa su diete restrittive e prescrittive; lo schema dietetico formulato asseconda le abitudini alimentari della persona lasciando libertà nella scelta degli alimenti e nell’orario di assunzione.

Sarebbe opportuno, anche se non è obbligatorio, che durante il colloquio venissero presentati i risultati degli esami di laboratorio più recenti specie nel caso di patologie o di gravidanza.

 

Controlli successivi

La cadenza degli appuntamenti delle visite di controllo va personalizzata secondo il percorso che si è intrapreso.

A volte sono necessari una serie di incontri più ravvicinati (casi di obesità grave) ma a volte (ad esempio, nel caso di semplice educazione alimentare senza la necessità di perdere peso in maniera importante o comunque senza una patologia di base) bastano anche due controlli nel tempo dopo la prima visita.

Le visite di controllo hanno la durata di circa 30 minuti durante i quali vengono rivalutate l’anamnesi alimentare e le misure antropometriche ( peso e circonferenze) al fine di definire:

-    l’entità del dimagramento in Kg persi e misurazione del girovita

-    l’aderenza allo schema dietetico

-    eventuali difficoltà incontrate e variazioni allo schema nutrizionale in proprio possesso

 

 


powered by Beepworld